Non si butta via nulla, dicevano le nonne: avevano ragione. La vecchia saggezza popolare non è mai stata così di moda come in questi tempi in cui si fa un gran parlare di ecologia e riciclo.

Una moda rispettosa dell’ambiente e ricca di benefici per il nostro organismo, come nel caso dell’acqua di cottura del riso: non si butta, si ricicla! Lo sanno bene in Asia, dove è considerata uno dei migliori segreti di bellezza.

I benefici di quest’acqua sono diversi: essendo ricca di vitamine e minerali, può offrire un valido aiuto in caso di problemi gastrointestinali come la diarrea e il vomito, ma anche stimolare la produzione di latte materno.

Scopriamo nel dettaglio come prepararla e quali sono i maggiori benefici per la salute e la bellezza del nostro corpo.

1) Facile da preparare

La vera acqua di riso, ricca di proprietà, si ottiene mettendo a bollire a fuoco basso mezza tazza di riso bianco in 4 tazze d’acqua.  Dopo circa 20 minuti, si può scolare il riso e conservare l’acqua in un recipiente di vetro. L’acqua può essere applicata sul viso con un batuffolo di cotone, previa conservazione in frigorifero.

L’acqua di cottura del riso è ricca di proprietà ed è quindi indicata per la cura di numerosi disturbi. Al suo interno si possono infatti trovare le vitamine del gruppo B, l’acido folico, il ferro, il potassio, lo zinco e il magnesio, tutti i nutrienti persi dal riso durante il processo di cottura. I benefici per la salute sono enormi e spaziano da una maggiore energia a un’ottima cura per i problemi gastrointestinali come la nausea, il vomito e la diarrea.

L’acqua di cottura del riso è inoltre ottima per prevenire la gastroenterite e la stitichezza, regolare la temperatura corporea, alleviare le irritazioni della pelle e migliorare e stimolare la produzione di latte materno durante la gravidanza.

2) Un intramontabile segreto di bellezza

Le vitamine, i minerali e gli antiossidanti dell’acqua di cottura del riso garantiscono grandi benefici alla pelle,: proteggono dai raggi solari, combattono infiammazioni e irritazioni, prevengono l’invecchiamento precoce.

Grazie all’inositolo, un composto che promuove la crescita delle cellule e stimola il flusso sanguigno, l’acqua di riso è in grado di prevenire i segni dell’invecchiamento e diminuire i pori dilatati. Utilizzandola regolarmente come tonico maturale, si ottiene così una pelle più vellutata, morbida e protetta, con meno irritazioni. L’acqua di cottura del riso è perfetta anche per i capelli, ai quali può donare maggiore lucentezza e morbidezza.

3) Un rimedio contro il gonfiore

In caso di gambe stanche e appesantite un pediluvio con l’acqua di cottura del riso può essere un ottimo rimedio, specialmente se fatto di sera.  È un rimedio semplice al quale si possono aggiungere gli oli essenziali per rilassarsi e rinfrescarsi. Dopo il pediluvio vi sentirete rigenerati e proverete una grande sensazione di sollievo.