Zucchero: 5 segnali che se ne sta consumando troppo

Quasi tutti amano ed utilizzano lo zucchero, anche se non è un alimento di cui si può abusare, si trova praticamente ovunque. Difatti, come è ben noto, l’impiego eccessivo nelle pietanze può creare seri problemi di salute, sia negli adulti sia nei bambini.

Inoltre, non tutti sanno che, questo dolcissimo alimento può creare una vera e propria dipendenza, provocando, non solo l’aumento di peso, ma seri disturbi all’intero organismo degli individui che ne sono affetti.

Quindi, per eliminare il bisogno eccessivo di zucchero è necessaria una vera e propria disintossicazione, affinché l’organismo non senta più un bisogno continuo.

Raramente si da peso ai segnali del proprio corpo ma se riscontrerete di avere uno o più effetti indicati in questo articolo, sarebbe consigliabile ridurne il consumo, per prevenire eventuali patologie più gravi.

Scopriamo insieme i 5 segnali che indicano che si sta consumando troppo zucchero:

1) Problemi alla pelle e ai piedi

Un eccessivo consumo di zucchero può causare molti problemi alla pelle e ai piedi. Infatti, secondo il Dott. S. Green, podologo di New York, la causa principale della fascite plantare è lo zucchero. Questa è una patologia che provoca dolore a talloni. Inoltre, dal momento che lo zucchero può causare infiammazioni nel corpo si può verificare: eczema, rosacea o acne. Anche la stanchezza e le occhiaie nere possono essere causate da un eccessivo consumo di zuccheri.

Problemi a pelle e piedi
Fonte immagine: Pixabay

2) Mancanza di energia e spossatezza

Un altro segnale della dipendenza e da un uso eccessivo di zuccheri è una costante spossatezza senza una causa specifica. Anche se gli zuccheri e i carboidrati danno una temporanea carica energetica, allo stesso tempo la “rigettano” fuori dal tuo corpo. Un possibile segnale di questo stato è sentirsi sempre molto stanchi anche dopo una bella dormita.

Mancanza di energia e spossatezza
Fonte immagine: Pixabay

3) Raffreddore e influenza cronici

Anche soffrire costantemente di raffreddore o di influenza può essere un indicatore del fatto che si stiano assumendo troppi zuccheri. probabilmente stai assumendo troppi zuccheri. Consumandone in eccesso, il corpo sarà meno capace di contrastare efficacemente raffreddore o influenza e il sistema immunitario ne risulterà indebolito.

Mancanza di energia e spossatezza
Fonte immagine: Pixabay

4) Aumento di peso

È importante tenere sotto controllo il consumo di zuccheri anche per mantenere sotto controllo il consumo di calorie e il peso corporeo. Infatti, la resistenza all’insulina e l’aumento di peso possono essere provocate da un’eccessiva produzione di insulina dovuta ad un’eccessiva assunzione di zuccheri.

Aumento di peso
Fonte immagine: Pixabay

5) Voglia eccessiva di zucchero e carboidrati

Da non sottovalutare è la voglia costante di consumare zuccheri e carboidrati, perché potrebbe indicare una dipendenza da zuccheri. In questo caso, per eliminare l’eccesso dal corpo, è necessario seguire un percorso di disintossicazione.

Voglia eccessiva di zuccheri e carboidrati
Fonte immagine: Pixabay

10 cibi che contengono zucchero, a tua insaputa

Ormai è noto a tutti quanto lo zucchero, soprattutto se raffinato, è dannoso per il nostro organismo. Ciò che invece non tutti sanno è che, pur prestando la massima attenzione all’alimentazione, questo tipo di edulcorante, che cerchiamo di evitare con cura e sacrifici, si nasconde all’interno di alcuni alimenti insospettabili. Ecco una breve ma esauriente lista dei cibi che contengono, nostro malgrado, il maledetto zucchero. Ecco i 10 alimenti incriminati:

Vodka

1) Alcool

In fase di dieta dimagrante, è uno dei primi alimenti da togliere ma, anche all’interno di una dieta alimentare normale, non bisogna abusarne. L’alcool infatti, una volta sintetizzato dal nostro organismo, si trasforma per la maggior parte in zuccheri. Il peggio? I cocktails a cui vengono aggiunti sciroppi e succhi.

2) Yogurt magro

L’alimento che per antonomasia accompagna la maggior parte delle diete dimagranti. Il suo sapore così acidulo lo rende però difficile da assaporare in purezza, costringendoci così ad aggiungervi diversi cucchiaini di zucchero o miele.

3) Succhi di frutta

È da considerare tra le bevande preferite dai bambini: sicuramente da preferire alle bevande gassate, ma non per questo esente dal discorso zuccheri. Un litro di succo può infatti arrivare a contenere sino a cento grammi di zucchero, arrivando addirittura a duecento per i sapori più acidi come mora, ribes e lampone.

4) Cibi surgelati

Non tutti sanno che lo zucchero viene usato nella preparazione degli alimenti: esso infatti viene utilizzato come addensante. Controllate l’etichetta degli ingredienti di pasta, crocchette, zuppe, ne sono pieni.

5) Sughi pronti

Basta controllare l’etichetta e vedrete che anch’essi portano sempre la dicitura “zucchero” tra gli ingredienti.

Gli altri, prosegue:

cosa-contengono-i-salumi

6) Insaccati

Ecco un altro insospettabile: salame, mortadella, prosciutto sono prodotti che contengono zuccheri in elevate quantità. L’aggravante di questo alimento è che spesso viene consumato assieme al pane, anch’esso, come si sa, elevata fonte di carboidrati (e quindi di zuccheri).

7) Pane preconfezionato

Il pane, come già detto in precedenza, è già di per sé un alimento ricco di carboidrati, addirittura quello preconfezionato, come il pan carré e i panini, ha in più l’aggiunta di quasi un cucchiaino di zucchero per fetta.

8) Wurstel

C’è chi li adora e chi non li apprezza, ma anche loro rientrano nella categoria di “zuccherati insospettabili”. Oltre a essere ritenuti cibo spazzatura, essi sono per di più ricchi di zuccheri aggiunti. Insomma, da eliminare.

9)Aceto

Uno dei condimenti più usato dalla maggior parte delle persone. In particolare quello balsamico, ricchissimo di glucosio e fruttosio: mediamente, 1 litro di questo tipo di aceto è costituito quasi per la metà da zucchero.

10) Ketchup

Ultimo, ma non meno importante: potete percepire già dal suo sapore dolciastro, il fatto che contenga zucchero. Prestate attenzione in particolare alla dieta dei più piccoli, dato che ne vanno ghiotti con le patatine!

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook!