x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Cosa mangiare con il digiuno intermittente: Scopri i cibi ideali per ottimizzare i risultati!

Cosa mangiare con il digiuno intermittente: Scopri i cibi ideali per ottimizzare i risultati!

Il digiuno intermittente è una pratica alimentare che alterna periodi di astensione o riduzione del cibo a periodi di alimentazione normale. Questo metodo ha dimostrato di avere benefici per la salute, come la perdita di peso, il miglioramento del metabolismo, la riduzione dell’infiammazione e la prevenzione di alcune malattie croniche.

Tuttavia, per ottenere i massimi risultati con il digiuno intermittente, non basta solo scegliere quando mangiare, ma anche cosa mangiare. Infatti, durante le finestre di alimentazione, è importante consumare cibi nutrienti, equilibrati e sazianti, che apportino le sostanze necessarie al benessere dell’organismo e prevengano gli eccessi o le carenze.

Spiegheremo adesso quali sono i cibi ideali da mangiare con il digiuno intermittente, in base alle diverse tipologie di questo metodo e ai propri obiettivi personali.

Le tipologie del digiuno intermittente

cosa mangiare con il digiuno intermittente, poste e piatto che sembra una bilancia pronti per il pranzo

Esistono diverse tipologie di digiuno intermittente, che si differenziano per la durata e la frequenza dei periodi di digiuno e di alimentazione. Le più comuni sono:

  • Digiuno 16:8, che prevede un digiuno di 16 ore al giorno e una finestra di alimentazione di 8 ore. Per esempio, si può mangiare dalle 12:00 alle 20:00 e digiunare dalle 20:00 alle 12:00 del giorno successivo.
  • Digiuno 5:2, che prevede due giorni alla settimana (non consecutivi) in cui si riduce l’apporto calorico a 500-600 kcal al giorno, e cinque giorni in cui si mangia normalmente.
  • Digiuno a giorni alterni, che prevede un giorno in cui si mangia normalmente e un giorno in cui si digiuna completamente o si assume solo il 25% delle calorie necessarie.
  • Digiuno del guerriero, che prevede un digiuno di 20 ore al giorno e una finestra di alimentazione di 4 ore, in cui si consuma un solo pasto abbondante.

Ogni tipologia di digiuno intermittente ha i suoi pro e i suoi contro, e va scelta in base alle proprie preferenze, al proprio stile di vita e al proprio stato di salute. In ogni caso, è sempre consigliabile consultare un medico o un nutrizionista prima di iniziare qualsiasi regime alimentare.

Cibi da scegliere per non interrompere il digiuno intermittente

cosa mangiare con il digiuno intermittente, ragazza che tiene in mano una mela e una pera

Indipendentemente dalla tipologia di digiuno intermittente scelta, ci sono alcuni principi generali da seguire per scegliere i cibi da mangiare durante le finestre di alimentazione:

  • Preferire cibi naturali, freschi e poco trasformati, evitando quelli industriali, raffinati e ricchi di zuccheri aggiunti, grassi saturi e additivi.
  • Consumare porzioni adeguate di proteine magre, come carne bianca, pesce, uova, latticini magri, legumi e tofu. Le proteine aiutano a mantenere la massa muscolare, a regolare il senso di sazietà e a stimolare il metabolismo.
  • Includere fonti di carboidrati complessi, come cereali integrali, frutta e verdura. I carboidrati forniscono energia al cervello e ai muscoli, apportano fibre utili per la digestione e contengono vitamine e minerali essenziali.
  • Non eliminare i grassi buoni, come quelli presenti nell’olio extravergine d’oliva, nelle noci, negli avocado e nei semi oleosi. I grassi buoni contribuiscono alla salute del cuore, della pelle e dei capelli, favoriscono l’assorbimento delle vitamine liposolubili e aumentano il senso di sazietà.
  • Bere molta acqua e altre bevande non caloriche, come tè verde, tisane e caffè senza zucchero. L’idratazione è fondamentale per il corretto funzionamento dell’organismo e per prevenire la fame nervosa.
  • Integrare la dieta con cibi probiotici, come yogurt, kefir, crauti e kimchi. I probiotici sono batteri benefici che popolano l’intestino e ne migliorano la funzione, favorendo la digestione, il sistema immunitario e il controllo del peso.

Esempio pratico di menù con digiuno intermittente 16:8

cosa mangiare con il digiuno intermittente, esempio di cena a base di salmone al forno e asparagi

Per dare un’idea di cosa mangiare con il digiuno intermittente, proponiamo un esempio di menù con il digiuno 16:8, che è una delle tipologie più diffuse e semplici da seguire.

Colazione (ore 12:00): una ciotola di yogurt greco naturale con frutta fresca, muesli integrale e mandorle tritate. Un caffè senza zucchero.

Spuntino (ore 15:00): una mela e una manciata di noci.

Cena (ore 19:00): una porzione di salmone al forno con verdure grigliate e un filo d’olio. Una fetta di pane integrale. Una macedonia di frutta.

Come può vedere, si tratta di un menù equilibrato, vario e gustoso, che apporta tutti i nutrienti necessari senza eccedere nelle calorie. Ovviamente, si può variare gli alimenti in base ai propri gusti e alle proprie esigenze, purché si rispetti le proporzioni e le quantità consigliate.

Il digiuno intermittente di Veronesi

Umberto Veronesi, noto oncologo e sostenitore del vegetarianismo, ha condotto diversi studi e sperimentazioni sulla dieta del digiuno intermittente, dimostrando i suoi benefici per il metabolismo, l’infiammazione, il sistema immunitario e la sensibilità delle cellule tumorali alla terapia farmacologica.

Secondo Veronesi, il digiuno intermittente non è solo una questione di calorie, ma anche di qualità degli alimenti e di stile di vita. Per questo, consiglia di consumare cibi naturali, freschi e poco trasformati, di bere molta acqua e tè verde, di fare attività fisica regolare e di mantenere il cervello attivo e curioso.

Il digiuno intermittente è una pratica alimentare che può avere benefici per la salute e il peso, se seguita in modo corretto e consapevole. Inoltre, è fondamentale abbinare il digiuno intermittente a uno stile di vita sano, che preveda una regolare attività fisica, un adeguato riposo notturno e una riduzione dello stress.

LEGGI ANCHE:

Dieta chetogenica per perdere 20 kg: Scopri il piano alimentare che ti farà raggiungere il tuo peso ideale!

Circuito HIIT: Sfida il tuo corpo con un allenamento ad alta intensità a intervalli!

Rotolini e gonfiore: come ridurre ogni tipo di pancia senza stress