eritema solare, ragazza di spalle segni scottatura sole

L’eritema solare non causa solo danni a livello superficiale alla pelle. Infatti, questa infiammazione cutanea può aumentare il rischio di melanoma ed ecco perché è bene prevenirlo per evitare danni provocati dal sole.

L’eritema solare: ecco cos’è

Molto spesso, dopo un lungo bagno di sole è possibile che sulla pelle si manifesti un eritema solare. Questo è una scottatura che può essere più o meno estesa e intensa, che si manifesta quando non si utilizza un’adeguata protezione solare ai raggi UV.

Nei casi meno gravi si manifesta arrossamento e la pelle è più sensibile al tatto. Nel caso di un eritema più grave, si parla di una vera e propria ustione accompagnata dalla comparsa di bollicine, papule pruriginose, a cui seguirà la secchezza cutanea e la successiva esfoliazione della pelle. La gravità dei danni varia in base a due elementi: la durata dell’esposizione e il fototipo della pelle. Con una carnagione chiara sarà più probabile il rischio di scottature.

Come alleviare i sintomi dell’eritema solare

La prima cosa da fare per alleviare il fastidio causato dal troppo sole è quello di fare una bella doccia con acqua tiepida (quasi fredda) e asciugarsi senza strofinare ma tamponando piano piano il corpo. Successivamente si dovrà idratare bene la pelle. Nel caso il dolore sia persistente si può applicare sulla parte arrossata un panno bagnato o del ghiaccio ma mai a contatto diretto con la pelle. Infine, è importante bere acqua in abbondanza per reidratare l’intero organismo e tenersi lontano dal sole per qualche giorno. Nel caso si manifestino altri sintomi come mal di testa, vertigini e febbre, è necessario consultare il medico.

Come prevenire l’eritema solare

Considerando che, i primi segni che la pelle ha sofferto del bagno di sole si avvertiranno solo dopo sei-dodici ore, ma nel caso di persone di carnagione chiara anche prima, è necessario, soprattutto nei primi giorni, utilizzare sempre una protezione solare alta e non esagerare troppo con le ore di esposizione. Inoltre, è bene tenere a mente che, le giornate nuvolose non ci proteggono dalle scottature, così come l’ombrellone, quindi la protezione solare è sempre necessaria.

Quali sono i danni dell’eritema solare

I danni causati dal sole alla pelle, non sono solo superficiali. Infatti, l’eritema solare causa il foto-invecchiamento, perché, recando dei danni all’epidermide provoca rughe, macchie cutanee, perdita di tono e di elasticità dei tessuti, simile ai segni dell’età che avanza. Purtroppo però, l’eritema solare aumenta la probabilità di contrarre il melanoma, il tumore della pelle anche mortale. Il rischio è più alto quando la scottatura si ripete e accade nei bambini sotto i 12 anni. Per questo è motivo è obbligatorio proteggerli dai potenziali danni del sole.

Leggi anche:

Scottature solari: 15 rimedi naturali per alleviarle

Abbronzatura: 10 cibi che la stimolano e proteggono la pelle

7 benefici della luce del sole sulla salute

Fonte immagine in alto: it.m.wikipedia.org