x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Cosa fare se il tuo cane ha paura dei botti

Cosa fare se il tuo cane ha paura dei botti

L’avvicinarsi delle feste presenta ai padroni dei cani il solito quesito riguardante la sopportazione del proprio animale ai botti e ai rumori forti. I rumori forti infatti sono una fonte di stress e paura per molti cani, che possono reagire in modi diversi, a seconda della loro personalità, delle loro esperienze e del contesto. Alcuni cani possono ansimare, tremare, abbaiare, nascondersi o cercare il contatto con il proprietario, mentre altri possono diventare aggressivi, distruttivi o fuggitivi. In questo articolo vedremo quali sono le cause e i significati di questa reazione, e come possiamo aiutare il nostro amico a quattro zampe a superare la sua paura.

Perché i cani hanno paura

I cani hanno un udito molto più acuto e sensibile rispetto agli umani, il che significa che percepiscono i suoni con maggiore intensità e frequenza. I rumori forti, come i tuoni, i fuochi d’artificio, le sirene o gli spari, possono quindi essere molto fastidiosi e dolorosi per i cani, che li interpretano come una minaccia o un pericolo. Inoltre, i cani non hanno la capacità di prevedere o capire l’origine di questi rumori, e quindi non sanno come reagire o difendersi. La paura dei rumori forti è quindi una risposta naturale e istintiva, che ha lo scopo di proteggere il cane da una situazione potenzialmente dannosa.

cane e rumori forti, occhio di cane impaurito

Quali sono i fattori che influenzano la paura dei rumori forti

La paura dei rumori forti nei cani può essere influenzata da diversi fattori, tra cui:

  • La genetica: alcune razze o linee di sangue possono essere più predisposte a sviluppare la paura dei rumori forti, per via di una maggiore sensibilità o reattività agli stimoli. Ad esempio, le razze da lavoro o da caccia, come i pastori tedeschi, i border collie, i beagle o i pointer, possono essere più vulnerabili a questo problema, perché selezionate per avere un forte istinto predatorio e una grande attenzione all’ambiente.
  • La socializzazione: il periodo che va dalle 3 alle 12 settimane di vita è fondamentale per la formazione della personalità e del comportamento del cane, che in questa fase impara a conoscere e adattarsi al mondo che lo circonda. Se il cucciolo viene esposto in modo graduale e positivo a diversi suoni, persone, animali e situazioni, avrà maggiori probabilità di sviluppare una buona tolleranza e una maggiore sicurezza. Se invece il cucciolo viene isolato, protetto o traumatizzato da rumori forti, potrà sviluppare una paura persistente e generalizzata.
  • L’esperienza: le esperienze passate possono influire sulla reazione del cane ai rumori forti, sia in senso positivo che negativo. Se il cane ha avuto esperienze positive o neutre con i rumori forti, potrà abituarsi e non temerli. Se invece il cane ha avuto esperienze negative o dolorose con i rumori forti, potrà associarli a qualcosa di spiacevole o pericoloso, e sviluppare una fobia.
  • Il contesto: il contesto in cui il cane si trova quando sente i rumori forti può influire sulla sua reazione, a seconda della presenza o meno di fattori di stress, di sicurezza o di supporto. Se il cane si sente tranquillo, protetto e accompagnato dal proprietario o da altri cani, potrà affrontare meglio la situazione. Se invece il cane si sente ansioso, esposto o solo, potrà reagire peggio.

Come aiutare il cane che ha paura dei rumori forti

Se il nostro cane ha paura dei rumori forti, possiamo aiutarlo in diversi modi, tra cui

  • Prevenire: se sappiamo che ci saranno dei rumori forti, come i fuochi d’artificio di Capodanno o i temporali estivi, possiamo preparare il cane in anticipo, creando un ambiente sicuro e confortevole, dove possa rifugiarsi e rilassarsi. Possiamo anche utilizzare dei rimedi naturali, come i diffusori di feromoni, le erbe calmanti o i collari antistress, per ridurre l’ansia del cane. Inoltre, possiamo evitare di portare il cane in luoghi rumorosi o affollati, dove potrebbe essere spaventato o stressato.
  • Accompagnare: se il cane ha paura dei rumori forti, è importante non lasciarlo solo, ma stare con lui e trasmettergli calma e sicurezza. Possiamo anche distrarlo con dei giochi, delle coccole o dei premi, per fargli associare i rumori forti a qualcosa di positivo. Tuttavia, dobbiamo evitare di forzare il contatto o di esagerare con le attenzioni, per non rinforzare la paura o rendere il cane dipendente da noi.
  • Desensibilizzare: se il cane ha una paura cronica o fobica dei rumori forti, possiamo provare a desensibilizzarlo, cioè a farlo abituare gradualmente e in modo controllato ai suoni che lo spaventano. Per fare questo, possiamo usare dei video con rumori forti, e farli ascoltare al cane a basso volume e per brevi periodi, aumentando progressivamente l’intensità e la durata, e premiando il cane ogni volta che si mostra tranquillo o indifferente. Questo metodo richiede tempo, pazienza e costanza, e va fatto sotto la supervisione di un veterinario o di un educatore cinofilo esperto.

Cani che hanno paura dei rumori forti, in breve

I rumori forti sono una delle cause più comuni di paura nei cani, che possono reagire in modi diversi, a seconda della loro sensibilità e del loro vissuto. La paura dei botti e dei rumori forti può influire negativamente sulla qualità della vita del cane e del proprietario, e può portare a problemi di salute o di comportamento. Per questo, è importante capire le cause e i significati di questa reazione, e aiutare il cane a superare la sua paura, con metodi adeguati e rispettosi delle sue esigenze.

LEGGI ANCHE:

Perché ogni tanto il mio cane corre e sembra impazzire di gioia?